cronaca HOME

Pioggia, aria fredda e neve in montagna: il piemonte si prepara ad un stagione molto fredda

Arrivata la perturbazione che segna il cambio di clima dopo il settembre insolitamente mite


Prove tecniche d’autunno. Dopo un mese di settembre insolitamente soleggiato e mite, l’inizio di ottobre prova a imprimere al tempo una prima svolta davvero autunnale con una perturbazione atlantica seguita da aria decisamente più fredda preannunciata dall’aumento della nuvolosità di questa sera. Gli effetti sulle nostre regioni sono però ancora incerti e in una prima fase relativamente modesti, con vento forte dalla serata e nella prossima notte nelle vallate piemontesi e valdostane e le prime deboli nevicate ma solo sui rilievi di confine con Savoia e Svizzera
. Altrove sono attesi solo passaggi nuvolosi e al massimo poche gocce, seguite da temporanee schiarite in mattinata, tuttavia, in giornata, con la possibile formazione di una depressione sul Golfo di Genova, potranno riattivarsi rovesci e temporali più estesi e a tratti anche intensi (l’Aria Piemonte ha emanato per domani una allerta gialla, criticità ordinaria, per forti temporali), che nel pomeriggio dovrebbero insistere in particolare sul Cuneese con quota neve in calo anche sotto i 2000 metri sotto i rovesci più intensi. La perturbazione scivolerà poi velocemente verso sud, con gli ultimi addensamenti e piovaschi martedì mattina sul Piemonte meridionale lasciando spazio a condizioni di nuovo soleggiate per gran parte della settimana, ma con temperature un po’ più basse. Domani i termometri a Torino rimarranno sotto i 20 gradi, mentre risaliranno di qualche grado in settimana, ma il fresco continuerà a farsi sentire al mattino presto con minime sotto i 10 gradi tra mercoledì e giovedì, valori comunque in linea con quelli attesi all’inizio di ottobre. Il mese di settembre, caratterizzato da una lunga coda d’estate, si è invece concluso con temperature ben sopra la media (sesto più caldo a Torino) e il semestre aprile-settembre 2018 è stato il più caldo da oltre due secoli e mezzo in città.

0 commenti su “Pioggia, aria fredda e neve in montagna: il piemonte si prepara ad un stagione molto fredda

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: