cronaca HOME

Torino, 76 denunciati per l’assalto al cantiere Tav del 7 settembre

Sono accusati di resistenza e violenza, ma anche di aver violato la zona rossa e di aver lanciato fuochi d’artificio contro la polizia


Settantasei persone sono state denunciate per l’assalto al cantierie di Chiomonte del 7 e 8 settembre, durante il campeggio studentesco No Tav. Nella notte un gruppo di un’ottantina di persone aveva lanciato sassi e grossi petardi e fuochi d’artificio in direzione delle forze dell’ordine schierate nel cantiere. Gli attivisti erano tornati in due diversi momenti nella stessa notte per attaccare il cantiere.

Torino, 76 No Tav denunciati per l’ultimo assalto al cantiere

Quella notte la digos aveva identificato una quarantina di persone, molti già titolari di un avviso orale emesso dal questore nei confronti di alcuni attivisti ed esponenti dei centri sociali. Sono accusati a vario titolo dei classici reati di queste manifestazioni, come resistenza e violenza, ma anche di aver violato la zona rossa e di aver acceso fuochi, in zona Garavella. Il giorno successivo agli attaccati, alcune decine di manifestanti erano tornati in Clarea, tra loro alcuni degli storici del movimento No Tav, e avevano tagliato le reti sul sentiero ercando di creare un varco.Per allontanare i manifestanti erano stati usati i lacrimogeni. Per quell’episodio sono stati denunciati in cinquanta.

0 commenti su “Torino, 76 denunciati per l’assalto al cantiere Tav del 7 settembre

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: