HOME politica

Di Maio: “Sì alle Olimpiadi tenendo in considerazione i 12 punti dei 5Stelle di Torino”

Il vicepremier media tra la sindaca Appendino e i suoi consiglieri. L’analisi costi e benefici si farà su tutte e tre i dossier delle città candidate


“Tutte le città che vogliono candidarsi dovranno fare l’analisi costi e benefici proposta dal Movimento 5stelle di Torino”. Questa la promessa che il capo politico dei pentastellati, Luigi Di Maio, ha fatto ai consiglieri torinesi che sostengono la giunta Appendino. Dopo due ore e mezza di confronto sull’ipotesi che Torino si candidi per le Olimpiadi del 2026. Al vicepremier i consiglieri hanno presentato i 12 punti per dei Giochi a 5stelle, ma al termine del  confronto serrato, ma sereno, è Appendino che annuncia di aver trovato l’accordo coi suoi: “Abbiamo ricucito e ora le nostre proposte saranno portate da Di Maio al governo – spiega la sindaca – La città parteciperà al percorso di candidatura. Il 3 luglio presenteremo il nostro pre dossier”.

Anche la capogruppo, Valentina Sganga, sembra soddisfatta dell’accordo: “Siamo molto contenti che il vicepremier condivida e apprezzi punti e porti avanti la questione dei costi condivisi anche nel governo”. Insomma Torino ci sarà per la candidatura, ma al dossier preparato dall’architetto Alberto Sasso si affiancheranno anche i punti proposti dai consiglieri.

0 commenti su “Di Maio: “Sì alle Olimpiadi tenendo in considerazione i 12 punti dei 5Stelle di Torino”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: