cronaca HOME

Roma, morte chef Narducci: indagato automobilista

Si tratta dell’uomo di 30 anni che era alla guida della Mercedes e che ha urtato lo scooter su cui il cuoco viaggiava con l’amica e collega

Omicidio stradale. La Procura di Roma, che indaga sulla morte dello chef stellato Alessandro Narducci e della sua amica e collega Giulia Puleio, ha iscritto nel suo registro il nome di Fabio F., il trentenne che era alla guida della Mercedes che nell’impatto frontale con lo scooter dei due giovani, di 29 e 25 anni, ne ha causato l’altra notte la morte.

Un volo di oltre 20 metri sul centralissimo lungotevere della Vittoria. E mentre da tutta Italia arrivano messaggi di cordoglio – l’ultimo da Carrara, dove il padre dello chef è direttore dell’Accademia di Belle Arti – il Campidoglio vuole acquistare dieci nuovi autovelox mobili, in aggiunta ai dieci già esistenti, da posizionare nelle strade col tasso di incidenti più alto come la Colombo, la Casilina e la Prenestina.
Un progetto partito prima dei recenti fatti di cronaca, ha spiegato il presidente della commissione Trasporti Enrico Stefàno (M5s), e che prevede un investimento di 250 mila euro che andranno trovati in assestamento di bilancio per poter mettere i dispositivi in strada già in autunno.

Se statisticamente i lungoteveri contano un numero di incidenti più basso delle consolari, lo schianto dell’altra notte rischia di alzare la media in modo tragico. Sta ora agli inquirenti guidati dal pm Pietro Pollidori capire i contorni della morte dei due giovani cuochi. Lunedì si eseguirà l’autopsia. L’uomo della Mercedes si trova intanto, ferito, al Policlinico Gemelli: la sua auto è finita contro alcune macchine in sosta, mentre lo scooter su cui viaggiavano i due ragazzi è stato trovato a diversi metri di distanza. Una distrazione o un colpo di sonno sono ipotesi che non vengono escluse. Un testimone, come riportato da un quotidiano, l’avrebbe sentito dire: “Ero al telefonino, non mi sono accorto di niente”. Ma saranno le indagini a chiarire. A vaglio anche le telecamere della zona. L’automobilista è stato in ogni caso sottoposto all’alco-test e al droga-test, di cui si attendono i risultati

0 commenti su “Roma, morte chef Narducci: indagato automobilista

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: