Dopo il margine rassicurante dei 171 sì incassati a Palazzo Madama, per il governo Conte è il giorno della fiducia alla Camera dove Lega e M5s cercano il via libera definitivo all’esecutivo nato sulla base del contratto siglato da Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Il dibattito in Aula, al via alle 9, verrà seguito nel primo pomeriggio dalla replica del presidente del Consiglio e dal voto, il cui inizio è fissato alle 17.40.

CRONACA ORA PER ORA

9.11 – Salvini: “Smonteremo la Fornero”
Smontare la legge Fornero “è un impegno sacro”. Lo ha ribadito il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini parlando della riforma del sistema pensionistico. “L’impegno è di smontarla pezzetto per pezzetto – ha aggiunto – ripartendo da quota cento ed avendo l’obiettivo di tornare a quota 41 anni di contributi”.

9.07 – Piazza Affari apre positiva
Nel giorno del varo definitivo dell’esecutivo, Piazza Affari apre in cauto rialzo. L’indice Ftse Mib guadagna lo 0,3% a 21.814 punti.

9.04 – Salvini: “Con flat tax ci guadagnano tutti”
Con la flat tax “ci guadagnano tutti”. Così il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini ha risposto a Radio Anch’io a chi gli chiedeva se la riforma fiscale ipotizzata nel contratto fosse iniqua e consentisse maggiori guadagni ai ricchi. “Se uno fattura di più e paga di più è chiaro che risparmia di più, reinveste di più, assume un operaio in più, acquista una macchina in più e crea lavoro in più – ha aggiunto il ministro – Non siamo in grado di moltiplicare pani e pesci. Ma l’assoluta intenzione è che tutti riescano ad avere qualche lira in più in tasca da spendere”. Perché il problema del nostro paese, ha concluso Salvini, “è che le esportazioni vanno bene grazie ai nostri eroici imprenditori, che nonostante tutto e tutti tengono alto il made in Italy nel mondo, ma devono tornare a comprare anche gli italiani. E per farli tornare a comprare occorre che tornino a lavorare dignitosamente e che abbiano in tasca qualche lira”.