cronaca HOME

Giovane trovato impiccato, scattano a Melzo le ricerche della fidanzata scomparsa


Si fa sempre più probabile l’ipotesi dell’omicidio-suicidio: il 31enne potrebbe aver spinto l’auto con la ragazza nel canale Muzza per poi andare a casa della nonna e suicidarsi


Si fa sempre più strada l’ipotesi dell’omicidio-suicidio nella tragica vicenda dei due fidanzati di Melzo. Lui, Manuel Buzzini, 31 anni, operaio, trovato impiccato ieri nella casa di sua nonna. Lei, Sara Luciani, 21 anni, vista l’ultima volta due giorni fa mentre si allontanava alla guida della sua Golf.
A spingere gli investigatori a un collegamento diretto tra le due vicende è l’aver constatato che i vestiti addosso all’operaio impiccato erano bagnati, e le scarpe sporche di fango. Due elementi che ricondurrebbero alla zona dove è stato trovato il paraurti dell’auto della giovane, nei pressi della centrale idroelettrica di Paullo, alle porte di Milano, lungo le sponde del canale Muzza.

Giovane trovato impiccato, scattano a Melzo le ricerche della fidanzata scomparsa

I vigili del fuoco stanno concentrando le ricerche nei canali circostanti, in particolare nell’Adda e nella Martesana, per individuare l’auto al cui interno si presume possa esserci il corpo di Sara. Le ricerche proseguono fino alla cava di Pozzuolo.
Gli investigatori sospettano che l’operaio abbia spinto l’auto nel canale mentre la ragazza era ancora dentro e senza cellulare. Poi sarebbe tornato a piedi fino a casa della nonna, dove si sarebbe tolto la vita.

Giovane trovato impiccato, scattano a Melzo le ricerche della fidanzata scomparsa

Manuel Buzzini

Appare molto più sfumata, invece, l’ipotesi del doppio suicidio, ovvero che uno dei due abbia trovato morto l’altro e a quel punto, preso dalla disperazione, si sarebbe ucciso

0 commenti su “Giovane trovato impiccato, scattano a Melzo le ricerche della fidanzata scomparsa

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: