cronaca HOME

Bari, controlli nei centri di accoglienza: ordine di espulsione per 31 migranti

Età media 25 anni, vengono da Niger, Gambia e Ghana. Si trovavano in due centri a Bitonto e Modugno. Dieci di loro sono stati portati al centro di rimpatrio di Palese.

Sono 31 i migranti ospitati in due Centri di accoglienza straordinari (Cas) di Bitonto e Modugno che, all’esito dei controlli della polizia di venerdì 22 giungo, dovranno lasciare il territorio nazionale. L’ordine è stato firmato dal questore di Bari, Carmine Esposito. “Sono controlli amministrativi di routine”, spiegano dalla polizia. Nessuna disposizione ad hoc dal Viminale, insomma. Obiettivo: verificare la permanenza dei titoli per restare in Italia.

I 31 migranti, già residenti nei due Cas gestiti dalla cooperativa Costruiamo insieme, hanno un’età media che si aggira intorno ai 25 anni; la maggior parte di loro arriva dal Niger, gli altri da Gambia e Ghana. Diverse le disposizioni per ciascuno dei migranti, in base ai rispettivi status. Sui 31 irregolari, 10 sono stati accompagnati nel Centro di permanenza per il rimpatrio (Cpr) di Palese, nei dintorni dell’aeroporto Karol Wojtyla, e lasceranno il Paese dopo l’iter previsto dalla legge; in 16 hanno ricevuto “l’ordine a lasciare il territorio” –   il cosiddetto foglio di via – e dovranno farlo con mezzi propri.

Per altri cinque di loro, invece, solo un invito a regolarizzare la propria posizione, dal momento che, come sottolineano dalla questura, hanno rinnovato la richiesta di protezione internazionale.
Alle verifiche, che si sono protratte per tutta la giornata, hanno partecipato anche i carabinieri.

0 commenti su “Bari, controlli nei centri di accoglienza: ordine di espulsione per 31 migranti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: