attualità

Bambina di 9 anni in riabilitazione a causa di un videogioco, i genitori: “Non riuscivamo a crederci”

Una bambina di nove anni è in riabilitazione dopo essere diventata così dipendente da un videogioco per console da farsi la pipì addosso pur di continuare a giocare.

Sua madre, Carol, 36 anni, ha detto che lei e suo marito Richard le avevano comprato una Xbox a gennaio e che aveva scaricato ‘Fortnite‘.

A metà marzo, però, sono stati contattati dalla sia insegnante, che ha detto che i suoi voti stavano peggiorando e che la bambina continuava ad addormentarsi in classe.

Si lamentava di essere troppo stanca per andare in palestra o a danza, e Carol ha iniziato a notare che vi erano stati pagamenti regolari a Microsoft dalla loro carta di credito, di circa £ 50 (circa 50 Euro)al mese. I genitori furiosi hanno confiscato la Xbox, ma la bambina ha reagito furiosamente colpendo il padre in volto.

I genitori della piccola si sono resi conto della gravità della situazione quando Richard trovò sua figlia seduta in una pozzanghera della sua stessa urina.

Carol ha dichiarato al ‘Mirror‘: “Mio marito ha visto la luce accesa di notte e l’ha trovata seduta su un cuscino imbevuto di urina a giocare.”

La sua schiena era completamente arrossata. Era così attaccata al gioco che non sarebbe nemmeno andata in bagno“.

Scioccati, hanno chiesto alla bambina di parlare con loro di quello che stava accadendo, quando ha rivelato che aveva giocato fino a dieci ore al giorno, a volte fino alle 5 del mattino. Da quando Fortnite è stato rilasciato, nel luglio scorso, più di 40 milioni di persone lo hanno scaricato.

Il formato più popolare del gioco multiplayer vede 100 persone saltare da un aereo per atterrare su un’isola e combattere fino a quando solo uno è rimasto.

La ragazza da allora è stata sottoposta a trattamenti psicoterapeutici.

Mario Barba

0 commenti su “Bambina di 9 anni in riabilitazione a causa di un videogioco, i genitori: “Non riuscivamo a crederci”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: