attualità HOME

Vigilia avvelenata del vertice Ue sui migranti. Francia e Spagna all’attacco: “Non c’è crisi, siete egoisti”

Vigilia avvelenata del vertice Ue sui migranti. Francia e Spagna all'attacco: "Non c'è crisi, siete egoisti"
La nave Lifeline in mare da giorni con 224 migranti a bordo
(afp)

Il ministro dell’Interno italiano a Der Spiegel (“Il nostro sì al summit non è scontato”) apre una giornata di accuse e veleni. Salvini dà dell’arrogante a Macron, Di Maio lo definisce “nemico numero uno”. Parigi anticipa la linea comune con la Spagna: “Centri chiusi in Paesi dell’Unione di primo sbarco. Sanzioni per chi non accoglie i rifugiati”

ROMA – Una vigilia di veleni. E di attacchi. La tensione tra Italia e Francia vive nella battaglia di dichiarazioni tra Emmanuel Macron, Matteo Salvini e Luigi Di Maio, a poche ore dal vertice Ue sui migranti, a cui si aggiunge in tarda serata un durissimo Pedro Sanchez. Un summit, quello di Bruxelles, cui l’Italia parteciperà – fanno sapere fonti di governo – “con le mani libere”, non escludendo di dire un no finale.

MACRON: “IN ITALIA NESSUNA CRISI MIGRATORIA”
Il presidente francese ha lanciato un affondo che sembrava diretto al vicepremier leghista italiano. “Bisogna essere chiari e guardare le cifre – ha dichiarato Macron – l’Italia non sta vivendo una crisi migratoria come c’era fino all’anno scorso. Chi lo dice, dice una bugia”. “Una crisi politica”, ha poi aggiunto, è provocata da “estremisti che giocano sulle paure. Ma non bisogna cedere nulla allo spirito di manipolazione”. Parlava di Salvini? Quel che è certo è che il ministro dell’Interno italiano si è sentito talmente punto sul vivo dal dare “dell’arrogante” al presidente francese.

Ecco il contrattacco di Salvini: “Seicentocinquantamila sbarchi in 4 anni, 430mila domande presentate in Italia, 170mila presunti profughi a oggi ospitati in alberghi, caserme e appartamenti per una spesa superiore a 5 miliardi.  Se per l’arrogante presidente Macron questo non è un problema, lo invitiamo a dimostrare la generosità con i fatti aprendo i tanti porti francesi e smettendo di respingere donne, bambini e uomini a Ventimiglia”. E Luigi Di Maio rincara la dose: “In Italia l’emergenza immigrazione esiste eccome ed è alimentata anche dalla Francia con i continui respingimenti alla frontiera. Macron sta candidando il suo Paese a diventare il nemico numero uno dell’Italia su questa emergenza, il popolo francese è sempre stato solidale e amico degli italiani. Ascolti loro, non chi fa soldi sulla pelle di quelle persone”.

La vigilia del vertice Ue era cominciata con le dichiarazioni del leader del Carroccio che a Der Spiegel aveva annunciato la linea politica del governo italiano. “La differenza col passato è che l’approvazione dell’Italia non è garantita a priori”. Contestando le priorità del vertice: “Sul tavolo lì c’è innanzitutto la questione dei respingimenti immediati verso l’Italia di coloro che originariamente sono approdati sulle nostre coste, e solo successivamente la sicurezza delle frontiere esterne per il futuro. Per noi vale esattamente il contrario”. E ancora: “Conte ha il mandato di dire sì o no, di partecipare oppure alzarsi e sparire”.

Sanchez, intervistato da El Pais, dà manforte a Macron e alza ancora i toni: “Ci sono governi, come quello italiano, che fanno un discorso anti-europeo e dove l’egoismo nazionale è più diffuso”. Poi dichiara: “Ciò ha anche a che fare con la precedente mancanza di solidarietà da parte dell’Ue con un Paese che ospita mezzo milione di esseri umani che provengono dalle coste della Libia”, che sottolinea che “il modo migliore per combattere l’eurofobia è una maggiore integrazione”. La Spagna non sarà insensibile alle
tragedie umane ma è evidente che “non può dare da sola una risposta”.

LO SCONTRO SUGLI HOTSPOT NEI PAESI DI PRIMO SBARCO
La posizione francese invece ruota su un altro punto: “Francia e Spagna proporranno al vertice europeo sui migranti l’istituzione di centri chiusi sul territorio europeo nei paesi di primo sbarco”, ha detto Macron dopo l’incontro con il premier spagnolo Sanchez. “È una soluzione a livello intergovernativo, può darsi che un giorno diventi europea ma non siamo costretti ad aspettare”. Macron propone anche sanzioni per i Paesi che si rifiutano di accogliere i migranti. Il no del governo italiano è netto: “Gli hotspot nei Paesi di primo sbarco vorrebbe dire ‘Italia pensaci tu’. Non esiste”, dice Di Maio. “I centri vanno realizzati nei paesi di origine e transito e devono essere a guida europea. Questo è quello che il Movimento 5 Stelle chiede da anni ed è quello che chiederà il Presidente Conte a Bruxelles. Non arretreremo di un millimetro”. In realtà, nel vertice Macron-Conte di Parigi, la posizione francese era sembrata diversa con un’apertura alla proposta italiana di istituire hotspot in Africa. Con la Germania lo scontro invece sarà sui respingimenti, vera e propria spada di Damocle per Merkel, allo scontro finale con il suo ministro dell’Interno Seehofer.

LA VISITA DI SALVINI IN LIBIA
È tutto pronto, intanto, per l’annunciato viaggio di Salvini in Libia, che dovrebbe avvenire lunedì prossimo. Alla missione a Tripoli del ministro, che – tra gli altri – incontrerà il premier Fayez al Sarraj, hanno lavorato l’intelligence e l’ambasciatore italiano nella capitale libica, Giuseppe Perrone. Per lunedì pomeriggio è prevista una conferenza stampa al Viminale nella quale, presumibilmente, il ministro riferirà dell’esito della trasferta. Tanti i temi sul tavolo, non solo i migranti, come ha sottolineato nei giorni scorsi lo stesso Salvini. “Se l’emergenza, con il gommone dei migranti in difficoltà, avviene in area di ricerca e soccorso libica è la Libia che deve intervenire”, ha detto intanto il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta. “Il governo italiano è pronto a fornire ulteriori mezzi alla Guardia costiera libica”, ha aggiunto.

0 commenti su “Vigilia avvelenata del vertice Ue sui migranti. Francia e Spagna all’attacco: “Non c’è crisi, siete egoisti”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: