ESTERO HOME

Usa, lo strazio dei bimbi migranti piega i repubblicani: stop a separazioni al confine

Usa, lo strazio dei bimbi migranti piega i repubblicani: stop a separazioni al confine

Una bimba di due anni dell’Honduras piange mentre la madre viene fermata al confine tra Usa e Messico (afp)

Contro la volontà di Trump, i leader della destra al Congresso annunciano di essere pronti a votare nuove leggi.

NEW YORK – Lo strazio per i pianti dei bambini stranieri, separati dai genitori e rinchiusi in centri di detenzione, sta piegando il partito repubblicano. Contro la volontà di Donald Trump, i leader della destra al Congresso sono pronti a votare nuove leggi che impediscano le separazioni dei nuclei familiari tra gli immigrati arrestati mentre attraversano la frontiera. Al Senato è già pronto un disegno di legge presentato dal capo della maggioranza repubblicana, Mitch McConnell. Un disegno analogo è in gestazione alla Camera, anche quello è sostenuto dai leader del partito di maggioranza.

L’onda di sdegno che in America e nel mondo ha reagito alle notizie sui bambini strappati ai genitori, se non è bastata a piegare Trump ha però spinto all’azione diversi esponenti del suo partito. Il Grand Old Party rischiava una crisi interna, dopo che diversi esponenti autorevoli hanno condannato le separazioni dei minori e almeno un governatore repubblicano (Maryland) ha ritirato i suoi riservisti dalle operazioni di polizia sul confine col Messico.

I disegni di legge sostenuti dal partito del presidente prevedono anche un rafforzamento dei tribunali che esaminano le richieste di asilo. Proprio quei tribunali che nella mattinata erano stati oggetto di dileggio da parte del presidente. “Vogliono aggiungere migliaia di giudici – aveva detto Trump in conferenza stampa – ma non ci servono giudici, occorre un confine sicuro. Tanti giudici in più, ve l’immaginate quanta corruzione?”. Se l’era presa anche con gli avvocati dei migranti definendoli disonesti

0 commenti su “Usa, lo strazio dei bimbi migranti piega i repubblicani: stop a separazioni al confine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: