HOME MUSICA

Musica: XXXTentacion, suoni dal rapper

XXXTentacion, chi era il controverso rapper

Scriveva musica da anni XXXTentacion, una combinazione di hip-hop ed emo, deprimente e devastante. Una musica che rifletteva una vita vissuta nel disprezzo per il genere umano, a partire da se stesso. Il suo vero nome era Jahseh Dwayne Onfroy. Originario della Florida, è stato ucciso nel corso di una sparatoria la scorsa notte a Deerfield Beach. Aveva 20 anni.

In molti, tra i colleghi, lo definiscono uno dei più grandi talenti della sua generazione. “Non ti ho mai detto quanto tu sia stato capace di ispirarmi: grazie per la tua esistenza”, ha scritto su Twitter Kanye West. “Sono senza parole”, è stato il commento secco su Instagram del batterista dei Blink-182, Travis Barker sottolineando: “Ci siamo parlati solo qualche settimana fa. Mi è piaciuto collaborare con te e considero un onore averti avuto come amico. Eri un vero artista, uno dei più fottutamente talentuosi della tua epoca. La tua musica vivrà per sempre”.

La sua è una di quelle vite vissute a 100 all’ora, caratterizzata da una violenza nichilista. Uno dei suoi maggiori successi è la canzone ‘Look at Me’. Con il suo primo disco, ’17’, uscito nell’agosto del 2017, aveva debuttato ai vertici della Billboard 200 degli Stati Uniti, diventando uno dei più seguiti rapper della nuova generazione. Il suo secondo album, ‘?’ uscito a marzo, aveva esordito direttamente al numero 1 della classifica.

Ma il gran talento procedeva a braccetto con droga, violenza e problemi persistenti con la legge si legge sul ‘Guardian’. Era costantemente nei guai per il suo comportamento violento, sin da quando era adolescente. Era stato in carceri minorili per due volte accusato di possesso di arma da fuoco, rapina a mano armata, resistenza all’arresto e possesso di farmaci non autorizzati.

Dopo aver lasciato la prigione minorile, aveva iniziato a fare musica. Onfroy faceva parte di una nuova ondata di artisti, a volte denominata ‘soundcloud rap’, la cui musica incarnava una disconnessione con le norme sociali e abbracciava la cultura di internet e il pesante uso di ansiolitici.

Nello stesso momento in cui la sua carriera stava crescendo, iniziò una relazione con una donna che secondo il tribunale ha picchiato brutalmente più volte, anche quando era incinta, ha tentato di strangolarla, presa a calci e ferita con arma da taglio. E davanti a lei avrebbe anche minacciato di togliersi la vita. Onfroy è stato arrestato per questi crimini e, posto inizialmente agli arresti domiciliari, finì poi di nuovo in prigione. E’ in questo periodo che diventò ancora più famoso.

Nei suoi ultimi mesi, era stato accusato di aver cercato di comprare i testimoni e di far pressione sulla sua ex fidanzata per far cadere le accuse contro di lui. Aveva cercato di riabilitare la sua immagine, donando (secondo lui, ma non ci sono prove) 100.000 dollari a un’organizzazione contro la violenza domestica. Ma la gravità dei crimini di cui era accusato non sembrava mai allontanarsi da lui, e così spesso tornava a quel linguaggio violento nello stesso istante in cui cercava di ‘ripulire’ il suo nome.

0 commenti su “Musica: XXXTentacion, suoni dal rapper

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: