Confesercenti, Salvini: “Impegno su Iva e flat tax. Cedolare secca anche nel commercio, no limiti ai contanti”

L’intervento del ministro dell’Interno all’Assemblea Annuale: “La rivoluzione fiscale già dal 2018”. Definisce “una follia” l’Imu sui negozi sfitti, cedolare secca estesa al commercio. Di Maio dà forfait


ROMA –  “Non vengo a vendere promesse, ma a parlare di quanto contenuto nel programma; ridurremo le tasse, non aumenteremo Iva e accise, ma avvieremo già nel 2018 la rivoluzione fiscale impostata sulla flat tax partendo dai redditi degli imprenditori per poi arrivare a quelli delle famiglie. E poi la lotta all’abusivismo commerciale”. Lo ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, all’assemblea di Confesercenti.

sfogliare news

Salvini annuncia inoltre ai piccoli imprenditori riuniti a Roma per l’assemblea annuale lo stop al pagamento dell’Imu per i negozi sfitti, definito “una follia”, e ipotizza invece la cedolare secca : “Ha funzionato per portare ordine nell’affitto privato, perché non portarla anche nel settore commerciale”. E prende posizione anche sulle restrizioni ai pagamenti in contanti introdotte dal precedente governo, per combattere l’evasione fiscale: “Per me non ci dovrebbe essere nessun limite alla spesa per denaro contante: ognuno è libero di pagare come vuole e quanto vuole

ROMA –  “Non vengo a vendere promesse, ma a parlare di quanto contenuto nel programma; ridurremo le tasse, non aumenteremo Iva e accise, ma avvieremo già nel 2018 la rivoluzione fiscale impostata sulla flat tax partendo dai redditi degli imprenditori per poi arrivare a quelli delle famiglie. E poi la lotta all’abusivismo commerciale”. Lo ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, all’assemblea di Confesercenti.

Salvini annuncia inoltre ai piccoli imprenditori riuniti a Roma per l’assemblea annuale lo stop al pagamento dell’Imu per i negozi sfitti, definito “una follia”, e ipotizza invece la cedolare secca : “Ha funzionato per portare ordine nell’affitto privato, perché non portarla anche nel settore commerciale”. E prende posizione anche sulle restrizioni ai pagamenti in contanti introdotte dal precedente governo, per combattere l’evasione fiscale: “Per me non ci dovrebbe essere nessun limite alla spesa per denaro contante: ognuno è libero di pagare come vuole e quanto vuole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...