cronaca HOME

Lecce, prosciugò il conto di una cliente malata: 320mila euro di sanzione a funzionaria di banca

Una dipendente di una filiale del Banco di Napoli di 57 anni è stata condannata per un ammanco di 14mila euro: approfittò del ricovero della donna a causa di una grave malattia

Una dipendente di una filiale del Banco di Napoli a Lecce è stata condannata per un ammanco di 14mila euro. A Daniela Salamanca, 57 anni, di Cavallino (Lecce), il giudice della seconda sezione penale del Tribunale di Lecce, Annalisa De Benedictis, ha inflitto una condanna a un anno e otto mesi di reclusione (pena sospesa) e al pagamento di una sanzione di 320mila euro per furto aggravato, in quanto ritenuta responsabile del prelievo di denaro dal  conto corrente di una donna nel periodo in cui questa era ricoverata in ospedale a causa di una grave malattia. L’imputata è stata, invece, assolta dall’accusa di avere stilato false distinte di pagamento apponendovi false firme della correntista “perchè il fatto non è previsto dalla legge come reato”. Altri due dipendenti della stessa filiale sono stati assolti per non avere commesso il fatto. (AGI)Le2/Sar 220758 MAG 18

0 commenti su “Lecce, prosciugò il conto di una cliente malata: 320mila euro di sanzione a funzionaria di banca

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: