Ore 8,15: al via l’operazione disinnesco della bomba al Lingotto

Ore 8,15: al via l'operazione disinnesco della bomba al Lingotto

Ecco l’ordigno bellico ritrovato al Lingotto che oggi verrà disinnescato
FOTO FRANCESCO DEL BO

Oggi è il giorno della bomba al Lingotto e il quartiere ha iniziato a svuotarsi alle 7 di questa mattina. I residenti hanno cominciato ad andarsene, molti in machina con zainetti  e trolley come se lo sfollamento dovesse durare più delle sei ore previste. Gli esperti del genio guastatori dell’esercito sono già al lavoro per le fasi di preparazione che precedono le operazioni di disinnesco. Poco dopo  le 8.15 le squadre di esperti – una decina in tutto – sono entrati nell’area del cantiere.

Torino, disinnesco della bomba al Lingotto. Il maggiore: “La renderemo inoffensiva”

“Finora abbiamo pulito l’ordigno. Questa mattina inizieremo il lavoro per togliere le spolette che servono  ad attivare la bomba”, spiega il maggiore Federico Pirola, coordinatore della squadra artificieri del 32esimo genio dell’esercito. La bomba è caduta perpendicolare al terreno durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale ma non si è attivata. Noi l’abbiamo trovata con il naso in su.  Useremo una chiave a razzo per rimuovere la spoletta di coda, mentre  dovremo probabilmente tagliare quella di naso che si è fusa con il corpo della bomba. Useremo una fresa a freddo con acqua e sabbia”. È un’ operazione difficile che gli esperti – una decina in tutto – giudicano di livello 8 su una scala da 1 a 10. A coordinare l’intera operazione c’è il capitano Elvio Pascale.
Disinnesco bomba, il vademecum per i residenti
Le strade sono deserte anche se prima delle 9.30 nelle strade “vietate” della zona rossa ci sono ancora macchine,forse dimenticate da qualche distratto, che rischiano di essere rimosse.E anche in molte case c’era ancora gente affacciata alle finestre. Così si è deciso di rinviare di mezzora l’operazione vera del disinnesco per permettere ai vigili di far allontanare tutti i residenti della zona rossa.  In via Nizza angolo via Biglieri si sono radunati i bus Gtt che porteranno i residenti al Palavela dove il piano coordinato  dalla prefettura ha previsto un punto  di accoglienza. Una ventina di disabili sono stati trasportati già questa mattina dalla Croce Rossa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...