bologna HOME

Bologna, diffamò la famiglia Cucchi: condannato parlamentare della Lega Nord

Decreto penale contro Gianni Tonelli, segretario aggiunto del sindacato di polizia Sap. Che replica: “Non mi faccio intimidire”

sfogliare news.jpg

BOLOGNA – Il tribunale di Bologna ha condannato a 500 euro di multa Gianni Tonelli, segretario aggiunto del sindacato di polizia Sap e neoeletto in parlamento con la Lega Nord, per diffamazione nei confronti della sorella e dei genitori di Stefano Cucchi, il giovane morto nel 2009 nel reparto detentivo dell’ospedale Pertini di Roma.

Al centro della vicenda, che ha portato a un decreto penale di condanna, un post che Tonelli aveva pubblicato su Facebook, commentando un’altra vicenda giudiziaria che contrappone Tonelli alla famiglia Cucchi, per le dichiarazioni rilasciate in alcune interviste. “Tonelli – ha commentato Ilaria Cucchi, sorella di Stefano – specialista del fango sulle famiglie di vittime di abusi e ora promosso a parlamentare, ha fatto e fa politica sulla nostra pelle. Ora aspetto di incontrarlo

al Tribunale di Roma, dove sarà a processo per imputazione coatta assieme ai sui colleghi Maccari e Capece per aver offeso più volte me e la mia famiglia”.

Il deputato leghista ha annunciato che farà opposizione al provvedimento. “Per me sarebbe più comodo pagare per estinguere il reato – ha detto Tonelli – ma non mi faccio intimidire. Continuerò a sostenere la stessa posizione perché gli atti processuali sono chiari”

0 commenti su “Bologna, diffamò la famiglia Cucchi: condannato parlamentare della Lega Nord

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: