cronaca HOME

Andria, fanno esplodere il bancomat ma bruciano le banconote: in tre arrestati dopo l’assalto

I rapinatori avevano preso di mira uno sportello a Grumo Appula poi sono stati costretti a fuggire ma i carabinieri sono riusciti a rintracciarli in poche ore dopo la fuga nelle campagne di Minervino MurgeANDRIA – Avevano fatto esplodere, poco prima, un bancomat a Grumo Appula, con tre ordigni di fattura artigianale, le “marmotte”, ma senza riuscire ad asportare denaro. L’eccessiva carica esplosiva, infatti, aveva provocato la bruciatura del denaro contante. Così, a bordo di un’auto Bmw, rubata qualche settimana prima nel foggiano, erano fuggiti per sottrarsi alla cattura da parte dei carabinieri.

Andria, assalto al bancomat ma l’esplosione brucia le banconote: tre arrestati

Scattate le ricerche su tutto il territorio i carabinieri sono riusciti ad intercettare ed a monitorare la Bmw con a bordo i fuggitivi, proprio mentre sfrecciava in una delle vie di campagna a Minervino Murge. Sono così riusciti a bloccare tre malfattori, mentre – dopo aver occultato tra alcune balle di fieno la Bmw – stavano salendo su un’altra auto. I tre,

uno di 26, ‘atro di 37 e il terzo di 63 anni, sono stati arrestati. Tutti sono pregiudicati. A incastrarli le immagini di videosorveglianza.

La successiva perquisizione ha permesso di sequestrare anche due bombole di acetilene, 20 cartucce cal. 12, la lastra in acciaio, applicata nel cofano posteriore della Bmw, e attrezzi vari da scasso.I tre sono stati arrestati con l’accusa di tentato furto aggravato, ricettazione e riciclaggio. Ora sono rinchiusi nel carcere di Trani.

0 commenti su “Andria, fanno esplodere il bancomat ma bruciano le banconote: in tre arrestati dopo l’assalto

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: