attualità HOME

Medici di famiglia, il piano della Asl per non perderli

sfogliare newsUno su due in Liguria andrà in pensione entro il 2026, la Regioen corre ai ripariUn medico su due di Medicina Generale in Liguria andrà in pensione entro il 2026. «È un problema di tutta Italia, anche se nella nostra regione forse non siamo più mal messi degli altri», dice Luigi Carlo Bottaro, direttore generale della Asl Tre Genovese, la più grande azienda sanitaria locale del Nord Italia, con i suoi 526 medici di Medicina Generale. Non siamo mal messi, ma poco ci manca. Anche se Bottaro dice che «quest’anno nella scuola che forma medici di Medicina Generale – è gestita dalla Asl e dura tre anni – sono stati occupati tutti i 40 posti, mentre lo scorso anno non si era riusciti a farlo».

Assenza di programmazione. «Assolutamente sì – ammette il manager – soprattutto a livello nazionale: non solo per i medici generici, ma anche per gli specialisti. Ma c’è

un problema ulteriore, perchè il medico di Medicina Generale è diventato uno specialista (anzi un super specialista) a tutti gli effetti: si occupa un po’ di tutto, nel suo studio fa delle ecografie, degli elettrocardiogrammi, analisi del sangue, è collegato telematicamente con le realtà ospedaliere e sarà così sempre di più in futuro».
L’articolo intergale su Repubblica n edicola e su Repubblica +

0 commenti su “Medici di famiglia, il piano della Asl per non perderli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: