Vento fa crollare alberi: feriti due automobilisti Virgilio, vola tegola da tetto: ferita 15enne foto Paura a Prati e all’Aventino. Un uomo in codice rosso Santori (Fdi): “Anch’io sfiorato da ramo, azione contro Raggi “

La ragazza portata al Bambino Gesù in codice giallo. Grave il conducente dell’auto schiacciata da un arbusto ad Acilia. Stessa sorte per una donna alla guida di una Twingo investita da un platano: non è gravePaura anche nella capitale, all’Aventino, dove un altro grosso platano si è improvvisamente schiantato al suolo in via Manlio Gelsomini. L’albero cadendo ha diviso in due la strada, che non è più percorribile in entrambi i sensi, ed ha distrutto alcune macchine parcheggiate, una in transito e un motorino e danneggiato un cassonetto. Una donna, al volante di una Twingo, è stata soccorsa dal 118 in codice verde.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Altro crollo al liceo Virgilio, in centro, dopo che una porzione di tetto era venuta giù a ottobre scorso. Questa volta è successo dal lato del lungotevere: secondo le prime ricostruzioni, il crollo sarebbe stato causato dal vento e dal movimento degli alberi davanti. Una ragazza di 15 anni è stata colpita alla testa: ferita, è stata trasportata al Bambino Gesù, dove si trova al momento in stato d’osservazione. Il taglio le è stato suturato con dei punti. Intanto nel pomeriggio gli studenti del Collettivo Autorganizzato si incontreranno per decidere come muoversi: “È impensabile andare a scuola e uscirne feriti”, spiegano. Si tratta di emergenza dell’edilizia scolastica, secondo Mario Rusconi, presidente dell’Associazione Nazionale Presidi – Lazio.

Roma, vento fa crollare alberi: feriti due automobilisti. Si stacca tegola dal tetto Virgilio: ferita 15enne

Paura anche in via Brofferio, nel rione Prati, dietro al liceo Mamiani: poco prima che gli studenti uscissero – intorno alle 12.30 – un albero è caduto accasciandosi su un’automobile parcheggiata. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito.

Problemi anche sulla Roma-Lido, dove sono tre i rami di grosse dimensioni a essere caduti sui binari: uno a Magliana, uno prima di Casal Bernocchi e l’ultimo nei pressi di Acilia. Sul posto sono già a lavoro delle squadre per rimuovere gli arbusti. Il servizio, come fanno sapere da Muoversi a Roma, è stato interrotto e poi riattivato.

“Un enorme disagio per i pendolari, è così ogni volta che tira vento”, fanno sapere da Odissea Quotidiana, il blog che racconta le disavventure degli utenti del trasporto pubblico locale.

Si registrano alberi caduti anche sulla via del Mare. Disagi anche ad Anzio, all’altezza del civico 1 di via delle Margherite, dove dalle 9.30 i vigili del fuoco di Roma – con tanto di autogru e autoscala – sono impegnati nella rimozione di un pino di circa venti metri d’altezza abbattutosi in strada. Danneggiata una vettura in sosta. Parte dell’albero è caduta all’interno di un giardino privato, ma non ci sono persone coinvolte. La strada è al momento chiusa al traffico.

Arbusto caduto anche in via Valle Vermiglio, nel III municipio. “Ci sono delle vetture danneggiate, ma se fosse caduto sul marciapiede avrebbe colpito delle persone”, spiega Manuel Bartolomeo del comitato di quartiere Talenti.

E nel pomeriggio si è aggiunta anche la segnalazione di Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia: “Mentre percorrevo in macchina il tratto di Via Leone XIII in direzione Piazza del Bel Respiro – denuncia Santori – un grosso ramo si è staccato da un albero lungo la carreggiata, sfiorando la mia autovettura. Sono riuscito a evitare l’impatto scartando sull’altra corsia, che fortunatamente era vuota. Le conseguenze avrebbero potuto essere ben più gravi, e non ho remore a dire di aver temuto per la mia incolumità in quei secondi”. Il consigliere di Fdi ha inviato un esposto ai carabinieri della stazione di Monteverde e ha annunciato di essersi attivato per far potare prima possibile gli alberi sull’Olimpica.

“È intollerabile – ha aggiunto – che non appena il vento rinforza un po’, come normale che sia in inverno, il rischio di crolli aumenti esponenzialmente a causa di mancati controlli sulle alberature malate. Diversi mesi fa, ormai, la sindaca Raggi e l’assessore all’Ambiente Pinuccia Montanari avevano lanciato il

monitoraggio del verde. Questi sono i risultati di quell’annuncio: un cittadino romano o un turista oggi deve temere di percorrere a piedi o in auto una strada alberata perché è molto probabile che un ramo possa colpirlo. Metteremo insieme tutti i cittadini che hanno subito danni dal crollo delle alberature  ha concluso – per attivare una class action contro la Raggi e inchiodarla alle proprie responsabilità”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...