HOME

Molestie sessuali, stop a Kevin Spacey: non sarà Paul Getty nel film di Scott

Al suo posto scelto Christopher Plummer. L’uscita di ‘Tutti i soldi del mondo’ è prevista per il 22 dicembre: saranno girate di nuovo tutte le scene nelle quali appariva l’attore travolto dallo scandalo. Nuove accuse da una giornalista di Boston: “Vergogna per ciò che ha fatto a mio figlio. Le sue azioni sono criminali”


ARANDO ZEPPIERI_MOLESTIE SESSUALI.jpgSarà Christopher Plummer a interpretare Paul Getty al posto di Kevin Spacey, nel film di Ridley Scott Tutti i soldi del mondo, la cui uscita è prevista per il 22 dicembre. Per l’attore travolto dallo scandalo delle molestie sessuali arriva uno stop dopo la decisione presa in accordo tra la Scott Free Production, che fa capo al regista Ridley Scott, e la Imperative Entertainment, le due società che stanno producendo il film per la Sony Pictures. E pieno sostegno alla linea della fermezza è arrivata anche da quest’ultima.

Spacey sostituito. Saranno girate di nuovo tutte le scene in cui finora compariva Spacey, in accordo con cast e troupe, anche se questo comporterà un lavoro frenetico per rispettare la scadenza, visto che mancano solo sei settimane all’annunciata uscita del film che, inizialmente, aveva fatto coltivare sogni da Oscar per Spacey, irriconoscibile nel ruolo del patriarca della famiglia Getty. Il suo volto, ovviamente, sarà ora cancellato anche da tutte le iniziative e i prodotti di marketing studiati per promuovere Tutti i soldi del mondo, che racconta la storia del rapimento di John Paul Getty III avvenuto in Italia nel 1973 per mano della ‘ndrangheta.
Nuove accuse: molestie su figlio 18enne anchor woman. Intanto arriva una nuova accusa di molestie contro Kevin Spacey. La giornalista ed ex conduttrice televisiva Heather Unruh durante una conferenza stampa a Boston ha dichiarato che l’attore di House of Cards ha aggredito sessualmente il figlio adolescente mentre si trovava in un locale a Nantucket, in Massachusetts. Spacey, secondo il racconto della donna, avrebbe offerto dell’alcol a suo figlio e, dopo averlo fatto ubriacare, avrebbe toccato le parti intime del ragazzo, che all’epoca aveva 18 anni, mentre i due erano al ristorante Club Car nel luglio 2016.

L’accusa su Twitter il 13 ottobre. Il giovane, ha raccontato la conduttrice ai giornalisti, sarebbe riuscito a scappare via, dopo essere stato lasciato andare finalmente in bagno. “Vergogna per ciò che ha fatto a mio figlio. Le sue azioni sono criminali”, ha detto la ex anchorwoman in lacrime. Unruh ha detto che suo figlio non ha reso pubblico l’accaduto a quel tempo perché era molto imbarazzato, ma era stato un suo tweet dello scorso 13 ottobre a dare il via all’ondata di accuse contro Spacey: “Lo #scandaloweinstein mi ha dato coraggio—#tempo di verità. Ero una fan di Kevin Spacey finché non ha aggredito un mio caro”, aveva scritto la donna due settimane prima che l’attore venisse travolto dallo scandalo. La giornalista ha concluso dicendo di aver presentato una denuncia alla polizia che sta investigando. Gli agenti hanno dichiarato di non poter dare conferma perché le denunce di aggressioni sessuali sono riservate.

0 commenti su “Molestie sessuali, stop a Kevin Spacey: non sarà Paul Getty nel film di Scott

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: