HOME

Molestie sessuali al reality vip, palpeggiata in diretta: «Si è sentito autorizzato perché sono una modella»

Molestie sessuali durante il reality, tutto sotto l’occhio attento delle telecamere e davanti a migliaia di telespettatori: si tratterebbe dell’ultima denuncia di un caso di abusi da quando è esploso il caso Weinstein. In questo caso, le accuse di molestie vengono dalla modella inglese Nicola McLean, che denuncia la popstar decaduta David Van Day.

Entrambi hanno partecipato nel 2008 al reality inglese I’m a Celebrity, format simile al nostro L’Isola dei Famosi. Durante una prova che la modella e il cantante hanno sostenuto insieme, Van Day le ha prima schiaffeggiato il sedere diverse volte, poi ha tentato di baciarla.

La modella non ha apprezzato tali attenzioni, e ora ha dichiarato al Sun: «Stavo lavando l’auto ma lui pensò bene di palpeggiarmi. Mi sentivo a disagio, quell’uomo poteva essere mio padre e aveva le sue mani sul mio corpo in bikini». Un atteggiamento che la McLean ha trovato disgustoso, e che – ne è convinta la 36enne – sarebbe stato fonte di scandalo anche all’epoca se lei non fosse stata una modella.

0 commenti su “Molestie sessuali al reality vip, palpeggiata in diretta: «Si è sentito autorizzato perché sono una modella»

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: