HOME

Miriana Trevisan: “Scappai da Tornatore che mi spinse contro un muro”

L’attrice ha riferito a Vanity Fair un episodio di vent’anni fa: “Lui non si ricorderà ma io sì”. La replica: “Respingo le insinuazioni, tutelerò la mia onorabilità”

“È una storia di vent’anni fa. Probabilmente lui neanche se ne ricorda. Ma io sì. E ricordo anche molto altro”. Miriana Trevisan, showgirl che ha esordito con Non è la Rai per poi passare a Striscia la notizia e La ruota della fortuna, ha rivelato a Vanity Fair un caso di molestie che coinvolge il regista Giuseppe Tornatore.

Si aggiunge quindi un nuovo nome a quelli coinvolti nelle rivelazioni seguite al caso Weinsteinarando zeppieri_foto_roma.jpg, il produttore americano accusato da un’inchiesta del New Yorker di violenza su decine di attrici. Dopo l’accusa a Weinstein, migliaia di donne – anche non famose – si sono fatte avanti raccontando la propria storia su Twitter con l’hastag #metoo. E decine di attrici hanno coinvolto altri colleghi, come Dustin Hoffman, accusandoli di molestie. Anche Kevin Spacey è stato travolto dalle accuse di un collega, accuse che hanno convinto/costretto l’attore a fare coming out.”Vent’anni fa – racconta Trevisan – andai negli uffici di Tornatore. Era un appuntamento che mi aveva organizzato il mio agente. Non era un provino, ma un primo incontro in vista di un film in lavorazione, La leggenda del pianista sull’Oceano. C’era una segretaria che mi accolse ma poi se ne andò. Rimanemmo soli. Dopo qualche tranquilla chiacchiera sul film, quando ci stavamo salutando, il regista mi chiese di uscire con lui quella sera per andare a mangiare una pizza. Io risposi che avevo già un impegno, lo ringraziai e mi alzai per andarmene”.
Continua l’attrice: “Lui mi segui fino alla porta, mi appoggiò al muro e cominciò a baciarmi collo e orecchie, le mani sul seno, in modo abbastanza aggressivo. Riuscii a sfilarmi e scappai via. Ero entrata sentendomi una principessa, a un passo da un sogno che si realizzava, pensavo ‘forse farò un film con un regista premio Oscar’ e sono uscita sentendomi uno straccio”. “Sono lusingato che una giovane donna si ricordi di me dopo tanti anni”, è la replica Tornatore che aggiunge: “Io rammento solo un incontro cordiale, pertanto respingo le insinuazioni mosse nei miei confronti riservandomi di agire nelle competenti sedi a tutela della mia onorabilità”.

0 commenti su “Miriana Trevisan: “Scappai da Tornatore che mi spinse contro un muro”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: