attualità HOME

Don Celino, l’uomo più vecchio del mondo: ha 121 anni, ma non può dimostrarlo

In Cile ne sono tutti certi, anche se per il resto del mondo e per il Guinness non ci sono prove. A causa di un incendio avvenuto quando aveva 99 anni

zeppieri_a.u.subiaco.jpg

È nato in Cile nel 1896, lo stesso anno in cui ad Atene si svolgeva la prima Olimpiade dell’epoca moderna e in Italia nascevavo Eugenio Montale e Sandro Pertini. Con i suoi 121 anni, Celino Villanueva Jaramillo è probabilmente la persona più longeva al mondo. Alla sua storia, molto conosciuta in Cile, è stata data rilevanza internazionale grazie a un articolo del Guardian.

· UN PRIMATO NON CONSIDERATO
A differenza dell’italiana Emma Morano e di altri centenari, il nome di Don Celino non è mai apparso in un libro del Guinness World Records, ma c’è una spiegazione. Quando aveva 99 anni, un incendio incenerì la sua casa di Mehuin e anche tutti i documenti originali.

Nel paese sudamericano però nessuno dubita della sua età. Dal Presidente al ministro della Giustizia, per tutti Don Celino quest’anno ha compiuto 121 anni. E a confermarlo è anche l’ufficio dell’anagrafe statale, secondo il quale il centenario è nato il 25 luglio 1896 a Rio Bueno, una città della regione di Los Rios, nel Cile centrale. Nel 2016 all’uomo è stata consegnata una nuova carta d’identità e sei anni fa un certificato che lo dichiarava l’uomo più anziano del Cile.

Don Celino, l'uomo più vecchio del mondo: ha 121 anni, ma non può dimostrarlo
Quando il Guinness certificherà il suo primato, Celino strapperà di fatto lo scettro di uomo più longevo del mondo a Francisco Nunez Olivera, lo spagnolo supercentenario ancora in vita. Prima di lui il record era del giapponese Jiroemon Kimura.
· IL PRESENTE E LE DIFFICOLTÀ
Per l’ultracentenario le difficoltà oggi non sono ancora finite. Come spesso ha raccontato Martha alla stampa locale e al Guardian, Celino è cieco al 90% a causa delle cataratte (operabili), non può camminare se non aiutato da qualcuno, è sordo all’85% e privo di denti. Una condizione che potrebbe migliorare grazie a delle operazioni dai costi che la donna non può affrontare. Nella Repubblica del Cile infatti i servizi sanitari migliori sono offerti a chi ha un’assicurazione privata.

Le istituzioni hanno provato a dare una mano, ma come ha denunciato il Guardian l’assistenza per un uomo dell’età di Celino dovrebbe essere maggiore. Nel 2011, per il 115° compleanno dell’anziano, il presidente Sebastián Piñera e il ministro dello Sviluppo sociale Joaquin Lavin volarono sino a Mehuin con con un carico di regali, tra questi anche un apparecchio acustico, due stampelle e una piccola stufa a legna.

“Ma purtroppo – scrive il Guardian – per l’uomo non è stata ancora offerta alcuna cura geriatrica specialistica”.

Quando lo accolse Martha credeva che la convivenza con Celino sarebbe stata temporanea. Di certo non poteva immaginare che di fronte aveva quello che sarebbe diventato uno degli ultracentenari più longevi della Terra.

0 commenti su “Don Celino, l’uomo più vecchio del mondo: ha 121 anni, ma non può dimostrarlo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: