INTERVISTA

Sentirsi liberi.. Intervista A Camilla Rezzonico

copetina_3

Camilla Rezzonico:  «L’uomo va al di là di ciò che può afferrare?» È falso. Ciò che può afferrare va al di là del suo coraggio ma per me nulla  è impossibile… 

Ciao Camilla grazie per essere averci concesso la tua  disponibilità! Iniziamo con la domanda di RITO cosa rappresenta per te lo sport?

Ciao Elisa! Grazie a te per avermi dato questa opportunità! Inizio col dire cosa rappresenta per me lo sport in generale e il bodybuilding. Quindi, sin da piccola ho iniziato a praticare sport, dall’equitazione all’ atletica leggera e infine danza moderna. Sono sempre stata affascinata dalla sala pesi poi, all’età di 16 anni decisi di iscrivermi in palestra e al contrario di quasi tutte le mie coetanee che correvano sul tappeto mi ero orientata verso la sala pesi. Ho frequentato d’allora la palestra facendo esercizi di tutti i tipi sempre accompagnati dai pesi (anche se leggeri) Solo all’inizio dello scorso 2016 mi sono prefissata di far affidamento a un preparatore per iniziare quello che è tutt’ora il mio percorso e sarà ancora per molti anni. Feci affidamento a Carmelo Gullì, tuttora il mio coach che mi ha portato dopo un solo anno di collaborazione a gareggiare come bikini fitness fino al campionato italiano rientrando in finale

Ci fai un’introduzione del tuo percorso sportivo e di formazione?

Ora, come già prefissato da un anno fa a questa parte, stiamo lavorando per portare una nuova Camilla, ovvero cambio di categoria per gareggiare come Bodyfitness.

Cosa vuol dire essere donna in questo sport?

Per me essere donna significa essere indipendente e saper cosa voler dalla propria vita, vedo tante ragazze che ancora non sono donne, non si prendono la responsabilità di esserlo.

Come sei viste dalle tue amiche o altre donne in generale?

Le altre donne mi vedono con un fisico atletico, determinata in ciò che faccio e sicura in quello che dico, soprattutto sul lavoro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quali sono le aspettative in questo spot ?

Piano piano il bodybuilding sta iniziando a espandersi e a farsi sempre più conoscere anche in Italia, sono sicura che arriverà il giorno in cui nessuno potrà guardarti come se fossi anormale, perché in questo momento è proprio così.

Come ci si prepara per una gara?  

Per prepararmi alle competizioni come prima cosa decido la data e so che nonostante i vari imprevisti e impegni che avrò dovrò impegnarmi al 100% per salire sul palco aldilà della stanchezza e di tutto ciò che ne segue.

l tuo segno zodiacale?

Sono un acquario, appunto uno spirito libero, ribelle.

Cosa consigli a chi deve intraprendere questo percorso sportivo?

A quelli che vogliono intraprendere questo sport consiglio di non privarsi di tutto il resto, di mantenere anche i rapporti con le persone che purtroppo non conoscono il bodybuilding ma che comunque hanno la capacità di supportarci o accettarci per ciò che facciamo Ma soprattutto usare al 100% mente e corpo perché è ciò che conta davvero. ARANDO ZEPPIERI 

può interessarti anche intervista : Arnaldo Zeppieri: https://sfogliare.com/2017/09/18/astweb-porta-la-fibra-a-800-aziende-del-frusinate-arnaldo-zeppieri/

0 commenti su “Sentirsi liberi.. Intervista A Camilla Rezzonico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: