cronaca HOME

Tentano di rubare in un bar ma scatta l’allarme, due diciannovenni arrestati dai carabinieri

di Renato Vigna
Furti ai danni dei negozi, a Capranica due giovani finiscono in manette sorpresi dai carabinieri in perlustrazione.

Nel tentativo di furto, verosimilmente con obiettivo le slot machine di un bar della zona, erano impegnate tre persone. Ma quando sono arrivati i carabinieri hanno sorpreso, in un negozio di parrucchiere, due 19enni incensurati. Nel corso dei controlli dei militari della compagnia di Ronciglione contro il fenomeno dei furti, i carabinieri della stazione di Sutri li hanno arrestati per furto aggravato.

La pattuglia era stata allertata dalla centrale operativa per l’allarme scattato nel centro abitato di Capranica. Dopo alcuni controlli si sono accorti che c’era qualcosa di anomalo in un negozio di parrucchiere. I militari, vista la porta aperta dell’esercizio commerciale, sono entrati e hanno trovato una finestra aperta che dava su un terrazzo. Così hanno scoperto tre persone, nascoste nel buio. Uno dei tre è scappato ma gli altri due sono stati bloccati.

Per i due sono scattate subito le manette con l’accusa di tentato furto aggravato; continuano le indagini per identificare il terzo della banda. I tre avevano anche provato, con uno scalpello trovato sul posto, a forzare una porta di ingresso di un bar adiacente, con l’obiettivo di aprire le ”slot machine”. Per i due arrestati già svolta l’udienza di convalida del fermo, con il giudice che ha rinviato il processo al prossimo mese di gennaio. I due arrestati, vista l’assenza di precedenti penali, sono stati rimessi in libertà.

0 commenti su “Tentano di rubare in un bar ma scatta l’allarme, due diciannovenni arrestati dai carabinieri

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: