HOME

Roma, un racket di sfruttatori dietro gli scippi dei baby rom

di Laura Bogliolo e Alessia Marani

Il racket dietro alle bande di minori rom che delinquono, alle odiose baby-borseggiatrici che ogni giorno assediano la metropolitana della Capitale con l’unico obiettivo di scippare turisti e romani in Centro. Un fenomeno più complesso di come appare, che va affrontato «al di là del singolo caso come se si stesse fronteggiando una grossa organizzazione molto radicata e stratificata». Ne è convinta Simonetta Matone, attuale sostituto procuratore generale presso la Corte di Appello di Roma.

CONTINUA A LEGGERE L’

0 commenti su “Roma, un racket di sfruttatori dietro gli scippi dei baby rom

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: