cronaca HOME

Roma, carabiniere fuori servizio riconosce detenuto ai domiciliari per strada, lo ferma e viene picchiato

Carabiniere libero dal servizio riconosce per strada un detenuto evaso dai domiciliari, interviene e viene colpito al volto con un pugno dal cognato che passeggiava con il malvivente, a quel punto in manette è finito anche lui, un 60enne romano con precedenti.

E’ successo ieri pomeriggio in via dei Lauri. Un carabiniere della Stazione di Roma Centocelle, libero dal servizio e in abiti civili, percorrendo la via ha notato due uomini passeggiare in strada e ha riconosciuto uno dei due, un 51enne romano con precedenti, che doveva trovarsi agli arresti domiciliari nella sua abitazione, in un condominio poco distante. Quando il carabiniere si è avvicinato e si è qualificato per bloccare l’evaso, il 60enne che era in sua compagnia, poi identificato in suo cognato, lo ha colpito al volto con un pugno, sperando così di favorirne la fuga.

Il carabiniere ha immediatamente richiesto l’assistenza dei colleghi di pattuglia, che, una volta arrivati sul posto, lo hanno aiutato a bloccare i due malviventi. Il 51enne è stato arrestato con l’accusa di evasione, mentre suo cognato con l’accusa di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. Entrambi sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza in caserma, in attesa del rito direttissimo. Il Carabiniere è stato poi medicato al pronto soccorso del Policlinico Casilino per un lieve trauma contusivo al volto, guaribile in pochi giorni. 261017

0 commenti su “Roma, carabiniere fuori servizio riconosce detenuto ai domiciliari per strada, lo ferma e viene picchiato

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: