attualità HOME

Rigopiano, presto altri indagati per la strage dell’hotel

Sarà chiusa entro il 18 gennaio e quindi entro un anno dalla valanga che ha distrutto per sempre la vita di ben 29 persone l’inchiesta sull’hotel Rigopiano. O almeno così sperano il procuratore Massimiliano Serpi e il sostituto Andrea Papalia che, ieri pomeriggio alle 15, hanno incontrato a Palazzo di Giustizia i legali dei familiari delle vittime, i quali avevano chiesto un punto sullo stato delle indagini dopo mesi di silenzio assoluto. I magistrati hanno spiegato di trovarsi di fronte ad una “questione enorme” da valutare e comunque di aver ricevuto solo qualche giorno da da parte dei tre consulenti incaricati la perizia tecnica che approfondisce tutti gli aspetti della vicenda. Una perizia, quella depositata, di 1.200 pagine in cui si affrontano i temi meteo, valanga, canalone, abusi edilizi, interventi della protezione civile. Carte che ricostruiscono quanto accaduto e perché. Quindi le tante responsabilità in questa tragedia. All’orizzonte altri indagati oltre agli attuali sei, tra cui il presidente della Provincia Di Marco e il sindaco di Farindola Lacchetta.

0 commenti su “Rigopiano, presto altri indagati per la strage dell’hotel

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: